Diritto internazionale dei diritti umani e dei conflitti armati: guerra e pace
L'uso delle mine nella guerra terrestre e diritto internazionale umanitario :: Studi per la pace  
Studi per la pace - home
ultimo aggiornamento: 12.03.2008
   
Studi per la pace - home
Centro studi indipendente di diritto internazionale dei diritti umani e dei conflitti armati - Direttore: Avv. Nicola Canestrini
Conflitti armati Conflitti interni Diritto bellico Diritto internazionale Europa Giurisdizioni internazionali Terrorismo
 
Diritto bellico
La salvaguardia dei diritti dell'uomo durante i conflitti armati e le operazioni militari
Diritto umanitario nell'Islam
Convenzione delle Nazioni Unite del 1989 sui mercenari
Ballestreros report on the use of mercenaries as a means of violating human rights of 1994
II Protocollo aggiuntivo alle Convenzioni di Ginevra del 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati non internazionali
Convenzione di Ginevra del 1949 sulla protezione dei civili
Convenzione di Ginevra del 1949 sul trattamento dei prigionieri
Convenzione di Ginevra del 1949 sulla sorte dei feriti sul mare
Convenzione di Ginevra del 1949 sulla sorte dei feriti in campagna
I Protocollo aggiuntivo alle Convenzioni di Ginevra del 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati internazionali
Convenzione di Ginevra per il miglioramento della sorte dei feriti in campagna del 22 agosto 1864
Il Codice Lieber del 1863
II Convenzione internazionale dell' Aja del 1899 su leggi ed usi della guerra terrestre
Convenzione internazionale dell' Aja del 1907 su leggi ed usi della guerra terrestre
The Laws of War on Land (Manuale di Oxford) 1880
Dichiarazione di S. Pietroburgo del 1868
Convenzioni di diritto bellico ratificate o firmate dall'Italia
Private Military Companies: Options for Regulation
OUA convention for the elimination of mercenarism in Africa 1977
L'invisibile Codice della Guerra
I soggetti delle migrazioni forzate
Regole d'ingaggio e diritto all'autodifesa. Riflessioni e suggerimenti
Ordine superiore e responsabilità dell'individuo nei crimini internazionali
Diritto e Forze armate. Nuovi Impegni
Azioni militari da parte di forze internazionali
Profili attuali di diritto umanitario dei conflitti armati
Corpi di spedizione all'estero tra codici penali di guerra e codici penali di pace
Politica internazionale e sicurezza internazionale
Ordinamento democratico e impiego delle forze armate oltre i confini
Ridefinire la sicurezza
Profili costituzionali della gestione delle emergenze
Sovranità, diritto, forza
Status delle forze armate nelle missioni di pace
Dalla cooperazione alla frattura: i rapporti fra Nazioni Unite e NATO alla luce della crisi jugoslava
Il sacramentum militari
Il ruolo attuale delle organizzazioni regionali per il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale in Europa
Nuovi impegni giudiziari tra giurisdizione penale internazionale e nazionale
Nonnismo. profili di tutela penale
Dovere di difesa militare, obiezione di coscienza, servizio civile
Problemi attuali del diritto internazionale penale
L'ordine criminoso nei recenti progetti di riforma del codice penale italiano e nella disciplina internazionale penale
Disciplina militare, forze di polizia, forze militari (a proposito di spirito democratico).
I "reati contro il servizio militare" e i "reati contro la pace e la sicurezza dell'umanità" delineati nel codice penale russo del 1997
La Corte Costituzionale ed il diritto dei militari di costituire associazioni professionali a carattere sindacale
Il servizio militare femminile
La legislazione italiana sul controllo delle esportazioni di armi
Libro Bianco 2002
Rapporto Tabuga: violazioni dei diritti umani in Iraq (en)
Diritto internazionale bellico
Il trattato ABM. Il rapporto tra le due superpotenze dall'equilibrio del terrore allo scudo spaziale di Bush
L'eccezionale (recente) sviluppo del diritto penale internazionale in tema di crimini di guerra ed il problema dell'adeguamento della legislazione interna
La legittima difesa nella Carta delle Nazioni Unite
Operazioni delle NU per il mantenimento della pace ed obblighi di diritto internazionale umanitario
Patto di Parigi di rinuncia alla Guerra (Briand Kellog)
La protezione dei bambini soldato: una scommessa per il diritto delle genti
Convenzione di Ottawa sulle mine antipersona
L'ordine del superiore e lo stato di necessità derivante da minaccia nel diritto penale internazionale
 
Diritto bellico Hits: 4676 
Convenzione di Ottawa Dr. Sergio Petiziol
 
Versione integrale

1.3 MB
L'uso delle mine nella guerra terrestre e diritto internazionale umanitario
Tesi di laurea

Università degli Studi di Trieste
Facoltà di Scienze politiche

Relatore: Prof. Andrea Gioia
Anno Accademico 1995 - 1996 Pubblicazioni
Centro italiano Studi per la pace
www.studiperlapace.it - no ©
Documento aggiornato al: 1996

 
Sommario

Solo l'estesa e incessante pressione dell'opinione pubblica e delle varie organizzazioni sui governi restii ad adottare misure di contenimento del problema delle mine e sulle altre organizzazioni internazionali può raggiungere l'obiettivo di bandire definitivamente tali armi. Allora, se ciò avvenisse, il comune sentire delle genti del mondo avrebbe manifestato un rinnovato e vitale ius gentium.

 
Indice dei contenuti
 

I PARTE - INTRODUZIONE



CAPITOLO 1. LE MINE TERRESTRI

    1.1. Profilo storico dell'uso delle mine
      1.1.1. Definizioni
      1.1.2. Analisi storico-tecnica
      1.1.3. Attualità
      1.1.4. Considerazioni conclusive

    1.2. Uso delle mine terrestri e conseguenze di carattere umanitario


CAPITOLO 2. - IL DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO


    2.1. Premessa
    2.2. Precisazioni terminologiche
    2.3. Classificazione
    2.4. Lineamenti storici

      2.4.1. Prima della codificazione
      2.4.2. Dagli inizi della codificazione alla vigilia della II Guerra mondiale
      2.4.3. Dopo la II Guerra mondiale



CAPITOLO 3 - IL RUOLO DELLE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI


    3.1. L'Organizzazione delle Nazioni Unite e le mine
      3.1.1. Premessa
      3.1.2. L'Assemblea Generale
      3.1.3. Il Consiglio Economico e Sociale
      3.1.4. Il Segretariato
      3.1.5. Le Istituzioni specializzate ed altri enti dell'ONU e le mine
      3.1.6. Il nuovo Protocollo II su mine, booby-traps e altri congegni e l'ONU

    3.2. L'Unione Europea e le mine
      3.2.1. Premessa
      3.2.2. L'attività
      3.2.3. L'azione
      3.2.4. Recenti sviluppi

    3.3. Le organizzazioni non governative e le mine
      3.3.1. Premessa
      3.3.2. L'attività delle ONG nel contesto internazionale

    3.4 . La Croce Rossa Internazionale e le mine
      3.4.1. Premessa
      3.4.2. Cenni storici
      3.4.3. Profili organizzativi della Croce Rossa Internazionale
      3.4.4. La Croce Rossa Internazionale e le armi convenzionali
      3.4.5. La Croce Rossa Internazionale e le mine



II PARTE - IL DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO E LE MINE TERRESTRI



CAPITOLO 1. PROFILO STORICO-EVOLUTIVO DELLA DOTTRINA E DELLA NORMATIVA CONCERNENTI L'USO DELLE MINE TERRESTRI.

    1.1. Origini
    1.2. La materia dopo importanti sviluppi tecnologici
    1.3. I Protocolli Aggiuntivi del 1977 alle Convenzioni di Ginevra del 1949
      1.3.1. Il Protocollo aggiuntivo I
      1.3.2. Il Protocollo aggiuntivo II

    1.4. La situazione dopo l'adozione dei Protocolli aggiuntivi del 1977
    1.5. L'attualità
    1.6. Conclusioni


CAPITOLO 2. LA CONVENZIONE DELLE NAZIONI UNITE DEL 10 OTTOBRE 1980 SU DIVIETI O LIMITAZIONI NELL'USO DI DETERMINATE ARMI CONVENZIONALI CHE POSSONO ESSERE RITENUTE ECCESSIVAMENTE INVALIDANTI O CAUSARE EFFETTI INDISCRIMINATI.
    2.1. Storia della Convenzione
      2.1.1. Premessa
      2.1.2. Cenni storici

    2.2. I contenuti della Convenzione


CAPITOLO 3. IL PROTOCOLLO II DEL 1980 SU DIVIETI O LIMITAZIONI NELL'USO DI MINE, BOOBY-TRAPS E ALTRI CONGEGNI
    3.1. Storia del Protocollo II
      3.1.1. Restrizione nell'uso e bando totale a confronto
      3.1.2. Il problema delle mine collocabili a distanza

    3.2. Il contenuto del Protocollo II
    3.3. Conclusioni


CAPITOLO 4. LA REVISIONE DELLA CONVENZIONE DEL 1980 E DEL PROTOCOLLO II
    4.1. La revisione della Convezione
    4.2. Il nuovo Protocollo II

      4.2.1. Premessa
      4.2.2. I contenuti del Protocollo
      4.2.3. L'allegato tecnico
      4.2.4. Conclusioni


CAPITOLO 5. - LA SITUAZIONE ATTUALE: RIEPILOGO E CONCLUSIONI
5.1. Premessa
5.2. Considerazioni metodologiche e sezione grafica
5.3. Commento
5.4. Conclusioni
APPENDICI
Bibliografia
 
Abstract
 

Abstract:

La disciplina giuridica volta a regolamentare l'uso delle mine terrestri, oltre ad alcuni precetti di ordine generale sanciti dal diritto internazionale umanitario consuetudinario, ha trovato una sua formulazione compiuta nel 1980 con l'adozione, nel contesto del sistema delle Nazioni Unite, della Convenzione su determinate armi convenzionali che possono essere ritenute eccessivamente invalidanti o avere effetti indiscriminati, del Protocollo II su mine, trappole e altri congegni.
 

L'adozione del Protocollo non ha sortito effetti apprezzabili e la revisione alla Convenzione ed al Protocollo, portate a termine nel 1996, necessiteranno di un lungo periodo di tempo per manifestare risultati concreti.
 

I contenuti essenziali del Protocollo originale sono riassumibili nel divieto dell'uso di mine e affini nelle zone abitate o zone con concentrazioni di civili nelle quali non siano in atto o siano imminenti scontri fra forze avversarie. L'uso è consentito solo contro obiettivi militari, previa adozione di misure volte alla protezione dei civili, quali la segnalazione dei campi minati o la diffusione di allarmi. Il Protocollo, inoltre, sancisce il divieto dell'uso di trappole esplosive ingannevoli o perfide, quali ordigni con sembianze di oggetti comuni, ad esempio, pipe, giocattoli, confezioni di prodotti alimentari, ecc., e/o l'associazione di ordigni a morti, malati o feriti, installazioni da cucina, opere d'arte e monumenti, templi o chiese, animali o loro carcasse.
 


Ulteriori garanzie fornite dal Protocollo sono rappresentate dall'obbligo di registrazione dei campi minati pianificati, dall'obbligo di fornire protezione ed informazioni alle missioni di pace delle Nazioni Unite e dallo scambio fra le parti di informazioni e di collaborazione nell'opera di sminamento. I principali limiti intrinseci del Protocollo del 1980 sono essenzialmente legati alla mancanza di meccanismi di controllo sul rispetto delle norme in esso contenute ed alla mancata previsione di sanzioni in caso di inadempienza o violazione delle norme. La debolezza del Protocollo dovuta, come nella gran parte dei trattati di simile natura, alla scarsa adesione dei maggiori protagonisti della scena politica internazionale, è stata amplifica dal fatto che lo strumento giuridico si applica nel contesto di conflitti internazionali, l'incidenza dei quali nello scenario mondiale è andata via via scemando per lasciare il posto ad una miriade di micro-conflitti locali di natura interna.
 

A seguito della Conferenza di revisione della Convezione del 1980 sulle armi convenzionali, il 3 maggio 1996 è stato adottato il testo emendato del Protocollo II su mine, trappole esplosive e altri congegni. La nuova formulazione supera notevolmente, per mole e dettaglio di contenuti, il testo precedente. Le caratteristiche innovative sono le seguenti:


  1. l'estensione del campo di applicazione ai conflitti non internazionali,

  2. l'attribuzione della responsabilità della bonifica a carico di chi colloca le mine,

  3. la proibizione dell'uso di mine che non siano conformi alle norme sull'autodistruzione o autodisattivazione e

  4. la proibizione di congegni che esplodono per effetto dei rilevatori elettromagnetici.

Ulteriori passi avanti sono rappresentati dall'obbligo di rendere le mine rilevabili e di mappare tutti i campi minati e le trappole esplosive posti in opera, dall'adozione di disposizioni che ampliano la protezione da accordare alle missioni dell'O.N.U. e al personale della Croce Rossa Internazionale e l'obbligo per i combattenti di fornire protezione agli operatori umanitari in modo tale che essi possano portare i soccorsi necessari.
 

Il Protocollo prevede, inoltre, nuove disposizione circa il trasferimento delle mine da parte degli stati contraenti e la previsione di sanzioni di carattere penale per le violazioni delle norme. Il potenziamento del sistema dell'O.N.U. in merito all'opera di sminamento e di riabilitazione delle comunità colpite e l'incremento della cooperazione internazionale, unitamente all'istituzione di consultazioni annuali fra gli stati per la verifica dell'operatività del protocollo e la preparazione delle conferenze di revisione completano il quadro della revisione.
 

Nonostante gli innumerevoli pregi del nuovo protocollo esistono dei limiti operativi di una certa consistenza, quali il notevole costo che le parti contraenti dovranno affrontare per adeguare i propri arsenali alle nuove caratteristiche tecniche imposte dal Protocollo.
 
Inoltre, il periodo di nove anni accordato agli stati contraenti per uniformarsi allo standard previsto dal protocollo, implica che esso non sarà operativo in modo soddisfacente se non intorno al 2005 o più tardi.
 
Oltre a ciò va aggiunto che moltissime nazioni "povere" non hanno accolto il protocollo con favore considerandolo un privilegio accordato alle nazioni più facoltose, le uniche in grado di dotarsi di arsenali moderni, molto costosi. Molte delle nazioni più ricche e/o potenti, da parte loro, non hanno inteso rinunciare alle loro tradizionali prerogative in merito all'uso di armi e tecnologie ed hanno per questo, almeno in prima istanza, trascurato di aderire al Protocollo.




Il Trattato di Ottawa

La consapevolezza dei limiti qui evidenziati, unitamente alla pressante necessità di porre termine alle sofferenze dei civili innocenti e rimedio alle conseguenze di questa moderna barbarie, hanno condotto i settori più disparati della comunità internazionale ad una convergenza sulla necessità di superare gli angusti ambiti della diplomazia internazionale, le ristrette vedute delle lobbies interessate e la parziale impotenza delle organizzazioni internazionali.
 

Tutte queste istanze, raccolte con encomiabile decisone dal governo del Canada, hanno costituito le premesse per un intenso lavoro che ha portato alla firma del Trattato di Ottawa il 4 dicembre 1997.
 

Il trattato é denominato "Convenzione per la messa al bando dell'uso, lo stoccaggio, la produzione ed il trasferimento di mine antipersona, e per la loro distruzione". Già la formulazione dell'intitolazione fornisce una significativa sintesi del contenuto.
 

Il nuovo trattato, infatti, vincola i contraenti a non usare mine antipersona, eccetto che per scopi addestrativi relativi alla loro localizzazione, bonifica o distruzione, a non sviluppare, produrre, acquistare, accumulare o trasferire ad altri mine antipersona.
 
Inoltre, le parti contraenti dovranno impegnarsi a non indurre nessuno ad intraprendere attività proibite agli stati contraenti in virtù della convenzione ed adoperarsi a distruggere od assicurare la distruzione di tutte le mine antipersona non appena possibile, o comunque, non oltre i quattro anni dall'entrata in vigore della convenzione per lo stato membro.
 

Lo stato contraente è responsabile anche della bonifica dei campi minati e della distruzione delle mine disperse nel proprio territorio. Nel caso lo stato dichiarasse di non essere in grado di assicurare la distruzione di tutte le mine antipersona disperse nei propri territori, può presentare richiesta motivata di dilazione del termine fino ad un massimo di dieci anni. La richiesta può essere rinnovata, se corredata da adeguata documentazione tesa ad evidenziare le oggettive difficoltà. Questa ultima misura, che può apparire una forte limitazione dell'efficacia del protocollo in quanto ne dilaziona in modo rilevante gli effetti più importanti, nasce, come sopra evidenziato, dalla constatazione che la bonifica necessita di tempi estremamente lunghi.
 

Concorrono ad attribuire efficacia e concretezza al Trattato una serie di disposizioni inerenti la cooperazione finanziaria, la collaborazione e lo scambio tecnico e informativo fra gli stati ed il sistema dell'O.N.U. e della cooperazione internazionale nell'opera di bonifica e assistenza umanitaria. Misure di trasparenza e consultazione fra gli stati sono state introdotte al fine di attuare delle verifiche sulla operatività del Trattato e sulla possibilità di revisione dello stesso. La possibilità di compiere ispezioni e controlli sul rispetto delle norme del trattato ne fanno un documento giuridico di apprezzabile completezza e modernità.
 

Per effetto del deposito della ratifica da parte del quarantesimo stato, nel settembre 1998, la Convenzione è entrata formalmente in vigore nel mese di marzo del 1999.
 

L'Italia, dopo anni di reticenza nell'affrontare il problema e dopo aver aderito alla Convenzione del 1980 sulle armi convenzionali solo nell'imminenza della Conferenza di revisione del 1995, proprio per non rimanere esclusa dalle trattative, ha rapidamente cambiato atteggiamento. Infatti, oltre a partecipare attivamente ai lavori della Conferenza di revisione della Convenzione del 1980 ed alle sessioni di lavoro del Trattato di Ottawa, ha emanato la Legge 29 ottobre 1997, n. 374, Norme per la messa al bando delle mine antipersona (e col Decreto Ministeriale 1° agosto 2000 in Gazz. Uff., 6 settembre, n. 208 ha introdotto una "Disciplina della distruzione delle scorte di mine antipersona").
Per effetto della firma e successiva ratifica del 23 aprile 1999, il Trattato di Ottawa è entrato in vigore per il nostro paese il 24 ottobre 1999.
 

Al mese di settembre 2000 risultano aver firmato il Trattato 139 stati di cui 107 ne hanno ratificato il contenuto (cfr. la pagne web dell'International Campaign to Ban Landimines per aggoirnamenti).

Fra gli stati che non hanno aderito vi sono Stati Uniti, Russia, Cina, India, Israele, Yugoslavia, Turchia.
 

Solo l'estesa e incessante pressione dell'opinione pubblica e delle varie organizzazioni sui governi restii ad adottare misure di contenimento del problema delle mine e sulle altre organizzazioni internazionali può raggiungere l'obiettivo di bandire definitivamente tali armi.
 

Allora, se ciò avvenisse, il comune sentire delle genti del mondo avrebbe manifestato un rinnovato e vitale ius gentium.
 
Bibliografia
 

1. Testi, raccolte di documenti e monografie.



AHLSTÖRM, Christer, NORDQUIST, Kjell-Åke, Casualties of Conflict, Report for World Campaign for the Protection of Victims of War, Uppsala, Department of Peace and Conflict Research, Uppsala University, Sweden, 1991.

Armes (Les) de nature à causer des maux superflus ou à frapper sans discrimination. Rapport sur les travaux d'un groupe d'experts, Genève, CICR, 1973.

BALLADORE-PALLIERI, Giorgio, Diritto bellico, Padova, Cedam, 1954.

BENVENUTI, Paolo, Lineamenti e natura della Croce Rossa Internazionale e sue componenti, La Comunità Internazionale, Quaderni SIOI, n. 1, Padova, Cedam, 1983.

BEST, Geoffrey, War and Law Since 1945, Oxford, Clarendon Press, 1994.

Commentary on the Additional Protocols of 8 June 1977 to the Geneva Conventions of 12 August 1949, Sandoz Yves, Swinarsky Christophe, Zimmerman Bruno, (ed.), Geneva, ICRC, 1987.

Conference of Government Experts on the Use of Certain Conventional Weapons (Lucerne, 24.9-18.10.1974), Report, Geneva, ICRC, 1975.

Conference of Government Experts on the Use of Certain Conventional Weapons (Second Session - Lugano, 28.1-26.2.1976), Report, Geneva, ICRC, 1976.

CONFORTI, Benedetto, Appunti dalle lezioni di diritto internazionale, Napoli, Editoriale Scientifica, 1976.

EUROPEAN COMMISSION, Law in Humanitarian Crises, Volume I, How Can International Law Be Made Effective in Armed Conflicts, Luxembourg, Office for Official Pubblications of the European Communities, 1995.

EUROPEAN COMMISSION, Law in Humanitarian Crises, Volume II, Access to Victims: Right to Intervene or Right to Receive Humanitarian Assistance?, Luxembourg, Office for Official Pubblication of the European Communities, 1995.

FINE, Jonathan, Hidden Enemies: Land Mines in Northern Somalia, A Report By Physicians for Human Rights, luogo di edizione non riportato, Printed in the United States, Physicians for Human Rights, November 1992.

FLORIO, Franco, Nozioni di diplomazia e diritto diplomatico, Milano, Giuffrè, 1978.

GARDAM, Judith Gail, Non-Combatant Immunity as a Norm of International Humanitarian Law, Dordrecht, Martinus Nijhoff Publishers, 1993.

GERVEN, Jef van, Antipersonnel Land Mines: An Ethical Reflection, Saint Louis, MO, The Institute of Jesuit Resources on Behalf of Jesuit International Ministries and Jesuit Conference, 1995, pp. 1-16.

GREENSPAN, Morris, The Modern Law of Land Warfare, University of California, Berkeley and Los Angeles, University of California Press, 1959, pp. 359-365.

HAMPSON, Françoise, The Long Shadow: Landmines and the Law of Armed Conflicts, Papers in Theory and Practice of Human Rights, No. 12, Colchester, Human Rights Center, University of Essex, 1995.

Handbook of the International Red Cross and Red Crescent Movement, Thirteenth Edition, Geneva, International Committee Of The Red Cross - International Federation Of Red Cross And Red Crescent Societies, 1994.

HENRY DUNANT INSTITUTE, Basic Bibliography of International Humanitarian Law, Geneva, Henry Dunant Institute, 1985.

HUMAN RIGHTS WATCH ARMS PROJECT, PHYSICIANS FOR HUMAN RIGHTS, Landmines, A Deadly Legacy, luogo di edizione non riportato, Printed in the United States of America, Human Rights Watch, October 1993.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, A Perverse Use of Technology - Mines, Geneva, ICRC, 1992.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, International Humanitarian Law. Landmines: Time for Action, Geneva, ICRC, 1994.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, Landmines Must Be Stopped, Special Brochure, Geneva, ICRC, September 1995.

KALSHOVEN, Frits, Constraints in the Waging of War, Geneva, ICRC, 1987.

MARAZZI, Alessandro, Nozioni di diritto bellico, Torino, Giappichelli, 1989.

McDOUGAL Myres, FELICIANO Florentino, Law and Minimum World Public Order: The Legal Regulation of International Coercition, New Haven - London, Yale University Press, 1961, pp. 623- 626.

MÖLLER, Axel, International Law in Peace and War, Part II: Conflicts Between States, Copenhagen, Levin e Munksgaard, 1935, pp. 179-182.

KWAKWA, Edward, The International Law of Armed Conflict: Personal and Material Fields of Application, Dordrecht, Martinus Nijhoff Publishers, 1992, pp. 29-42.

MONACO, Riccardo, Lezioni di Organizzazione Internazionale, Vol. I: Diritto delle Istituzioni Internazionali, Torino, Giappichelli, 1965.

LEVIE, Howard, The Code of International Armed Conflicts, Vol. 1, London, Oceana, 1986, pp. 139-149.

OPPENHEIM, Lassa, International Law: A Treatise, Vol. II: Disputes, War and Neutrality, Lauterpacht (ed.) London, Longmans, Green and Co., 1952.

REPUBBLICA ITALIANA, Camera dei Deputati, Il problema delle mine antiuomo, Documentazioni e ricerche, Camera dei deputati, Servizio Studi, n. 30, XII Legislatura, Roma, settembre 1994.

REPUBBLICA ITALIANA, Camera dei Deputati, Antipersonnel landmines - the Italian Parliament Debate, Documentations and research, Chamber of deputies, Department of Studies, XII Legislature, Rome, February 1995.

ROBERTS, Adam, GUELFF, Richard (ed.) Documents on the Law of War, 2nd ed., Oxford, Clarendon Press, 1989.

ROBERTS, Shawn, WILLIAMS, Jody, After the Gun Fall Silent: The Enduring Legacy of Landmines, Washington, D.C., Vietnam Veterans of America Foundation, 1995.

SCHINDLER, Dietrich, TOMAN, Jiri, The Laws of Armed Conflicts: A Collection of Conventions, Resolutions and Other Documents, 3rd rev ed., Geneva - Dordrect, Henry Dunant Institute - Martinus Nijoff Publishers, Dordrecht, 1988.

SCHWARZENBERGER, Georg, International Law as Applied by International Courts and Tribunals. Vol. II, The Law of Armed Conflicts, London, Stevens, 1968.

SERRA, Enrico, Manuale di storia dei trattati a di diplomazia, Milano, ISPI, 1980.

STOVER, Eric, McGRATH, Rae, Land Mines in Cambodia: The Coward's War, Asia Watch &, Physicians for Human Rights, Luogo di edizione non riporato, U.S.A, September 1991.

SUNGA, Lyal, Individual Responsibility in International Law for Serious Human Right Violations, Dordrecht, Martinus Nijhoff Publisher, 1992.

SWINARSKY, Christophe, "Introducciòn al derecho internacional humanitario", Instituto Interamericano de Derechos Humanos, San José, Costarica, CICR Ginebra, 1984.

Symposium on Anti-personnel Landmines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993.

UNITED NATIONS CHILDREN'S FUND, Des mines antipersonnel: un fléau qui menace les enfants, New York, UNICEF, 1994.

UNITED NATIONS INSTITUTE FOR DISARMEMENT RESEARCH, Land Mines and the CCW Rewiew Conference, Newsletter 28/29, Dec. 1994/May, Geneva, UNIDIR, 1995.

VERRI, Pietro, Diritto per la pace e diritto nella guerra, Roma, Edizioni speciali della "Rassegna dell'Arma dei Carabinieri", 1980;

VERRI, Pietro, Appunti di diritto bellico, Roma, Edizioni speciali della "Rassegna dell'Arma dei Carabinieri", 1982.

VERRI, Pietro, Cenni sul diritto internazionale umanitario dei conflitti armati, Velletri, Croce Rossa Italiana, 1983.

VERRI, Pietro, Diritto per la pace e diritto nella guerra. Supplemento, Roma, Edizioni speciali della "Rassegna dell'Arma dei Carabinieri", 1987.

VERRI, Pietro, Dizionario di diritto internazionale dei conflitti armati, Roma, Edizioni speciali della "Rassegna dell'Arma dei Carabinieri", 1987.

VERZIJL, J.H.R., International Law in Historical Perspective, Part IX, The Laws of War, Utrecht, Sijthoff & Noordhoff, 1978.



2. Articoli giuridici e "voci".



ABRAMSON, Bruce, "Children's Rights in the Age of Land-Mines", in The Impact of Landmines on Children, Geneva, UNICEF Office for Europe, 1994.

AUBERT, Maurice, "The ICRC And The Problem Of Excessively Injurious Or Indiscriminate Weapons", IRRC, No. 279, November-December 1990, pp. 477-497.

BAXTER, Richard, "The Role of Law in Modern War", PASIL, 47th Annual Meeting, 1953, pp. 90-98.

BIANCHI, Andrea, "Esportazione e transito di materiali di armamento: profili di diritto internazionale", RDI, Vol. LXXV, 1992, pp. 65-90.

BINDSCHEDLER-ROBERT, Denise, "Problems of the Law of Armed Conflicts" in A Treatise on International Criminal Law, Vol. I, Crimes and Punishment, Bassiouni and Nanda (eds.), Springfield, C.C. Thomas, 1973, pp. 295-319.

BINDSCHEDLER-ROBERT, Denise, "Unlawful Weapons, General Principles", in Bassiouni and Nanda (eds.), A Treatise on International Criminal Law, Vol. I, Crimes and Punishment, Springfield, C.C. Thomas, 1973, pp. 326-327.

BLISHCHENKO, Igor, "The Use of Force In International Relations and the Role of Prohibition of Certain Weapons", in Current Problems of International Law, Essays on U.N. Law and On the Law of Armed Conflict, Cassese (ed.), Milano, Giuffrè, 1975, pp. 167-178.

BORGEN, Christopher, "The Theory and Practice of Regional Organization Intervention in Civil Wars", JILP, XXVI, 1993-94, pp. 797-892.

BOTHE, Michael, "The Protection of the Environment in Times of Armed Conflict", GYIL, Vol. 34, 1991, pp. 54-62.

BRETTON, Philippe, "Le problème des 'Methodes et moyens de guerre ou de combat' dans les Protocoles additionelles aux Conventions de Gèneve du 12 aout 1949", RGDIP, Tome 82/1978, pp. 32-81.

BRETTON, Philippe, "Principes humanitaires et impératifs militaires dans le domaine des armes classiques à travers le droit international actuel" in Le droit international et les armes (Colloque de Montpellier), Societè francaise pour le droit international, Paris, Pedone, 1983, pp. 35-50.

BURKE, Michelle, "International Agreements: Law of War - Convention on Prohibitions or Restrictions on the Use of Certain Conventional Weapons Which May be Deemed to be Excessively Injurious or to Have Indiscriminate Effects, U.N. Doc. A/Conf. 95/15 (1980)", HILJ, Vol. 22, No 1, Winter 1981, pp. 436-443.

CAMERON, P.J., "The Limitations on Methods and Means of Warfare", AYIL, Vol. 9, 1985, pp. 247-266.

CARNAHAN, Burrus, "The Law of Land Mine Warfare: Protocol II to the United Nations Convention on Certain Conventional Weapons", RDPMDG, Vol. XXII, N° 1-2, 1983, pp. 119-149.

CASSESE, Antonio, "The Spanish Civil War and the Development of Customary Law Concerning Internal Armed Conflicts", in Current Problems of International Law, Essays on U.N. Law and On the Law of Armed Conflict, Cassese (ed.), Milano, Giuffrè, 1975, pp. 290-318.

CASSESE, Antonio, "Weapons Causing Unnecessary Suffering: Are They Prohibited?", RDI, vol. LVIII, 1975, pp. 12-42.

CASSESE, Antonio, "Means of Warfare: The Present and Emerging Law", RBDI, Vol. XII, 1976 - 1, pp. 143-165.

CASSESE, Antonio, "A Tentative Appraisal of the Old and the New Humanitarian Law of Armed Conflict" in The New Humanitarian Law of Armed Conflict, Cassese (ed.), Napoli, Editoriale Scientifica, 1979, pp. 461-501.

CASSESE, Antonio, "Means of Warfare: The Traditional and the New Law" in The New Humanitarian Law of Armed Conflict, Cassese (ed.), Napoli, Editoriale Scientifica , 1979, pp. 161-197.

De STOOP, D.F.J.J, "New Guarantees For Human Rights in Armed Conflicts - A Major Result of the Geneva Conference 1974-1977", AYIL, Vol. 6, 1978, pp. 52-76.

DINSTEIN, Yoram, "The International Law of Inter-State Wars and Human Rights", IYHR, Volume 7, 1977, pp. 139-153.

DINSTEIN, Yoram, "The Laws of Land Warfare", IYHR, Volume 13, 1983, pp. 52-89.

DOSWALD-BECK, Louise, "Basis of Discussion On Possible Future Legal Development", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 267-269.

DOSWALD-BECK, Louise, HERBY, Peter, "Land Mines: A Critical Examination of Existing Legal Instruments", UNIDIR Newsletter, No. 28/29, Dec. 1994/May 1995, pp. 5-7.

DOSWALD-BECK, Louise, VITE', Sylvain., International Humanitarian Law and Human Rights Law, Offprint from the IRRC, March-April 1993 (No. 293, pp. 94-119), Geneva, ICRC, 1993.

DOWNEY, William, "The Law of War and Military Necessity", AJIL, Volume 47, 1953, pp. 251-262.

DRAPER, G.I.A.D., "The Relationship Betweeen the Human Rights Regime and the Law of Armed Conflicts", IYHR, Volume 1, 1971, pp. 191-207.

EIDE, Asbiørn, "The New Humanitarian Law in Non International Armed Conflict", in The New Humanitarian Law of Armed Conflict, Cassese (ed.), Napoli, 1979, Editoriale Scientifica, pp. 277-309.

EKBERG, Peter, "Remotely Delivered Landmines and International Law", CJTL, Vol. 33, No. 1, 1995, pp. 149-178.

FARER, Tom, "Illicit Means for the Conduct of Armed Conflicts", RDPMDG, Vol. 12, N° 2, 1973, pp. 153-171.

FENRICK, W.J., "New Developments in the Law Concerning the Use of Conventional Weapons in Armed Conflicts", CYIL, vol. XIX, 1981, pp. 229-256.

FENRICK, W.J., "The Conventional Weapons Convention : A Modest But Useful Treaty", IRRC, No. 279, November - December 1990, pp. 498-509.

FISCHER, Horst, "Limitation and Prohibition of the Use of Certain Weapons in Non-International Armed Conflicts", IIHLY 1989-90, pp. 117-180.

FORSYTHE, David, "Human Rights and Internal Conflicts: Trends and Recent Developments", CWILJ, Vol. 12, 1982, pp. 287-308.

FURET, Marie-Françoise, "Le Droit international et les types d'armes", in Le droit international et les armes (Colloque de Montpellier), Societè francaise pour le droit international, Paris, Pedone, 1983, pp. 3-9.

GARGIULO, Pietro, "Recenti sviluppi del diritto internazionale umanitario: proibizione o limitazione dell'impiego di alcune armi convenzionali", CI, 1983, pp. 98-116.

GLAHN, Gerhard von, "The Protection of Human Rights in Time of Armed Conflicts", IYHR, Vol. 1, 1971, pp. 208-227.

HARRIS, H. E., "Modern Weapons and the Law of Land Warfare", RDPMDG, Vol 12, N° 1, 1973, pp. 7-37.

HERBY, Peter, "Third Session of the Review Conference of States Parties to the 1980 United Nations Convention on Certain Conventional Weapons (CCW), Geneva, 22 April 3 May 1996", IRRC, No. 312, May-June 1996, pp. 361-368.

HOOG, Günter, "Mines", in Encyclopedia of Public International Law, Instalment 3, Bernhardt (ed.), Amsterdam - New York - Oxford, 1982, pp. 283-285.

HUMAN RIGHT WATCH/Arms Project, "March 4, 1994, Memorandum: Landmines in International Law: Why is a Complete Ban Required?", in Hampson, F., The Long Shadow: Landmines and the Law of Armed Conflicts, Colchester, Human Rights Centre, University of Essex, 1995, Appendix 3.

"Human Rights and Armed Conflict: Conflicting Views", A Panel Discussion, PASIL, 67th Annual Meeting, 1973, pp. 141-168.

"Implementing the Rules of War: Training, Command and Enforcement, A Panel Discussion", PASIL, 60th Annual Meeting, 1972, pp. 183-205.

INTERNATIONAL INSTITUTE OF HUMANITARIAN LAW (San Remo, Italy), Declaration on the Rules of International Humanitarian Law Governing the Conduct of Hostilities in Non-International Armed Conflicts, Extract from the IRRC, September-October 1990 (No. 278, pp. 404-408), Geneva, ICRC, 1990.

KALSHOVEN, Frits, "Applicability of Customary International Law in Non-International Armed Conflicts", in Current Problems of International Law: Essays on the U.N. Law and the Law of Armed Conflicts, Cassese (ed.), Milano, Giuffrè, 1975, pp. 267-285.

KALSHOVEN, Frits, "Arms, Armaments and International Law", RCADI, Tome 191, II, 1985, pp. 187-341.

KALSHOVEN, Frits, "The Conference of Government Experts on the Use od Certain Conventional Weapons, Lucerne, 24 September - 18 October 1974", NYIL, 1975, pp. 77-102

KALSHOVEN, Frits, "The Conference of Government Experts on the Use of Certain Conventional Weapons, Lugano, 28 January - 26 February 1976", NYIL, 1976, pp. 197-206

KALSHOVEN, Frits, "The Conventional Weapons Convention: Underlying Legal Principles", IRRC, No .279, November-December 1990, pp. 510-520.

KHLESTOV, Nikolay, "Review Conference of the 1980 Weapons Convention", IRRC, No. 307, July-August 1995, pp. 368-374.

LEVIE, Howard, "Some Recent Developments in the Law of War", GYIL, Vol. 25, 1982, pp. 252-272.

MALINVERNI, Georges, "Armes conventionelles modernes et droit international", ASDI, vol. XXX, 1974, pp. 23-54.

MATHESON, John, "Proposals on Conventional Weapons Limitations", PASIL, 73rd Annual Meeting, 1979, pp. 156-158.

MERON, Theodor, "Towards a Humanitarian Declaration on Internal Strife", AJIL, Vol. 78, No. 4, October 1984, pp. 859-868.

MEYROWITZ, Henri., "The Principle of Superfluous Injury or Unnecessary Suffering, From the Declaration of St. Petersburg of 1868 to Additional Protocol 1 of 1977", IRRC, No. 299, March-April 1994, pp. 98-122.

MIATELLO, Angelo, "L'interdiction et la limitation de l'emploi des armes dans le Jus in bello", CI, vol. XXXIV, 1979, pp. 40-66.

MIGLIAZZA, Alessandro, "L'evolution de la règlementation de la guerre a la lumière de la sauvegarde des droits de l'homme", RCADI, Tome 137, III, 1972, pp. 149-241.

MOLANDER, Johan, "Strenghtening International Humanitarian Law: The Review Conference of the 1980 Conventional Weapons Convention", UNIDIR Newsletter, No 28/29, Dec. 1994/May 1995, pp. 9-11.

MULINEN, Frédéric de, "A propos de la conférence de Lucerne et Lugano sur l'emploi de certaines armes conventionelles", AEI, Droit humanitaire et protection de l'homme, volume 8 -1977, pp. 111-131.

PARLOW, Anita, "Banning Land Mines", HRQ, 16, 1994, pp. 715-739.

PARLOW, Anita, "Toward A Global Ban On Landmines", IRRC, No. 307, July-August 1995, pp. 375-410.

PARTSCH, Karl Josef, "Remnants of War as a Legal Problem in the Light of the Lybian Case", AJIL, vol. 28, n. 2, 1984, pp. 386-401.

PEREZ De CUELLAR, Javier, "Tenth Anniversary of the Convention on Inhumane Weapons", IRRC, No. 279, November-December 1990, pp. 469-472.

PLATTNER, Denise, "The 1980 Convention on Conventional Weapons and the Applicability of Rules Governing Means of Combat in a Non-International Armed Conflict", IRRC, No. 279, November-December 1990, pp. 551-564.

PROKOSCH, Eric, "Arguments for Restricting Cluster Weapons: Humanitarian Protection Versus 'Military Necessity' ", IRRC, No. 299, March-April 1994, pp. 183-193.

QUENTIN-BAXTER, R., "Human Rights and Humanitarian Law - Confluence or Conflict?", AYIL, Volume 9, 1985, pp. 94-105.

RAUCH, Elmar, "Attack Restraints, Target Limitations and the Prohibitions or Restrictions of the Use of Certain Conventional Weapons", RDPMDG, Vol. XVIII, 1/2, 1979, pp. 53-71.

RAUCH, Elmar, "The Protection of the Civilian Population in International Armed Conflicts and the Use of Landmines", GYIL, Vol. 24, 1981, pp. 262-287.

ROBBLEE, Paul, "The Legitimacy of Modern Conventional Weaponry", RDPMDG, 1977, pp. 401-454.

ROGERS, A.P.V., "A Commentary on the Protocol on Prohibitions or Restrictions on the Use of Mines, Booby-traps and Other Devices", RDPMDG, Vol. XXVI. N° 1-2-3, 1987, pp. 185-206.

ROGERS, A.P.V., "Mines, Booby-traps and Other Devices", IRRC, No. 279, November-December 1990, pp. 521-534.

ROGERS, A.P.V., "The Mines Protocol: Negotiating History", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-21 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 227-265.

RÖLING, Bert V. A., "The Significance of The Laws of War", in Current Problems of International Law: Essays on the U.N. Law and the Law of Armed Conflicts", Cassese (ed.), Milano, Giuffrè, 1975, pp. 133-155.

RÖLING, Bert V. A, "Aspects of the Criminal Responsibility for Violations of the Laws of War", in The New Humanitarian Law of Armed Conflict, Cassese (ed.), Napoli, Editoriale Scientifica, 1979, pp. 199-231.

RONZITTI, Natalino, Armi convenzionali (voce), in DDP, vol. I, Torino, 1987, pp. 387-403.

S(ANDOZ), Y(ves), "Armes Conventionelles", RICR, N°698, Février 1977, pp. 104-106.

SANDOZ, Yves, Prohibition Or Restriction On the Use Of Certain Conventional Weapons, Extract from IRRC January-February 1981, Geneva, ICRC.

SANDOZ, Yves, "The Question of Proihibiting or Restricting the Use of Certain Conventional Weapons", IRRC, No. 279, November-December 1990, pp. 473-476.

SANDOZ, Yves, "Prohibition and Restriction on the Use of Certain Weapons: Three Key Questions", IRRC, No. 299, March-April 1994, pp. 93-97.

SCHINDLER, Dietrich, "State of War, Belligerency, Armed Conflict", in The New Humanitarian Law of Armed Conflict, Cassese (ed), Napoli, Editoriale Scientifica , 1979, pp. 3-20.

SINGH, Nagendra, "The Laws of Land Warfare and Prohibited Weapons and Practices", IYIA, 1958, pp. 3-51.

"Should Weapons of Dubious Legality Be Developed?", Panel Discussion, PASIL, 71st Annual Meeting, 1977, pp. 26-50.

SMITH, H. A., "Modern Weapons and Modern War", YBWA, 1955, pp. 222-224.

SOLF, Waldemar, "Weapons, Prohibited", in Encyclopedia of Public International Law, Instalment 4, Bernhardt (ed)., Amsterdam - New York - Oxford, 1982, pp. 352-354.

VEUTHEY, Michel, "Les conflits armés de caractère non international et le droit humanitaire", in Current Problems of International Law, Essays on U.N. Law and on the Law of Armed Conflict, Cassese (ed.), Milano, Giuffrè, 1975, pp. 179-266.

WILLIAMS, Jody, "National Initiatives and Legislation to Limit and Restrict the Production, Use and Transfer of Land Mines", UNIDIR Newsletter, No 28/29, Dec. 1994/May 1995, pp. 11-12.

ZORGBIBE, Charles, "Pour une réaffirmation du droit humanitaire des conflits armés internes", JDI, N° 3, Juillet-Aout-Septembre 1970, pp. 658-683.



3. Documenti.



ASSEMBLEA GENERALE DELLE NAZIONI UNITE, "Convention relative aux droits de l'enfant", in allegato a Legge 27 maggio 1991, n. 176, "Ratifica ed esecuzione della convenzione sui diritti del fanciullo, fatta a New York il 20 novembre 1989", Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, n. 135, Roma, 11 giugno 1991.

ASSEMBLEA GENERALE DELLE NAZIONI UNITE, "Risoluzione sulla assistenza alla rimozione di mine", adottata senza voto il 19 ottobre 1993, in Il problema delle mine antiuomo, Documentazioni e ricerche, n. 30, XII Legislatura, Camera dei deputati, Servizio Studi, settembre 1994, pp. 80-84.

ASSEMBLEA GENERALE DELLE NAZIONI UNITE, "Risoluzione sulla moratoria all'esportazione delle mine antiuomo", adottata il 16 dicembre 1993, in Il problema delle mine antiuomo, Documentazioni e ricerche, n. 30, XII Legislatura, Camera dei deputati, Servizio Studi, settembre 1994, pp. 85-86.

ASSEMBLEA GENERALE DELLE NAZIONI UNITE, "Risoluzione che convoca una conferenza di revisione della Convenzione del 1980", adottata il 16 dicembre 1993 (48/79), in Il problema delle mine antiuomo, Documentazioni e ricerche, n. 30, XII Legislatura, Camera dei deputati, Servizio Studi, settembre 1994, pp. 87-90.

REPUBBLICA ITALIANA, Legge 9 luglio 1990, n.185, "Nuove norme sul controllo dell'esportazione, importazione e transito di materiali di armamento", Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, n.163, Roma, 14 luglio 1990.

REPUBBLICA ITALIANA, Legge 27 maggio 1991, n.176, "Ratifica ed esecuzione della convenzione sui diritti del fanciullo, fatta a New York il 20 novembre 1989", Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, Supplemento ordinario, n.135, Roma, 11 giugno 1991.

REPUBBLICA ITALIANA; Legge 14 dicembre, 1994, n. 715, Ratifica ed esecuzione della convenzione sulla proibizione o la limitazione dell'uso di alcune armi convenzionali che possono essere considerate dannose o aventi effetti indisriminati, con protocolli annessi, fatta a Ginevra il 10 ottobre 1980, Gazzetta Ufficiale. della Repubblica Italiana, Supplemento ordinario, n. 310, Roma, 27 dicembre 1994, pp. 285-318.

REPUBBLICA ITALIANA, Senato, "Discussion and Approval of Motion n.1-000009 on Antipersonnel Landmines", Stenographic account, Tuesday, 2 August 1994, in Antipersonnel Landmines - the Italian Parliament Debate, XII Legislature, Documentation and research, Chamber of deputies, Department of Studies, Rome, February 1995,

REPUBBLICA ITALIANA, Law 14 December 1994, n.715 "Ratification and Execution of the Convention on Prohibition or Restriction on the Use of Certain Conventional Weapons Wich May Be Deemed to Be Excessively Injurious or To Have Indiscriminate Effects, With Annexed Protocols, signed in Geneva on 10 October 1980" in Antipersonnel Landmines - the Italian Parliament Debate, XII Legislature, Documentation and research, Chamber of deputies, Department of Studies, Rome, February 1995.

REPUBBLICA ITALIANA, Senato, XII Legislatura, "Disegno di legge n. 2304: Norme per la messa al bando delle mine anti persona", Comunicato alla Presidenza il 23 Novembre 1995, Tipografia del Senato, Atti Parlamentari, Roma.

UNIONE EUROPEA, Parlamento, "Risoluzione B3-1744/92 sulle devastazioni cagionate dalle mine", 17 Dicembre 1992, in Il problema delle mine antiuomo, Documentazioni e ricerche, n.30, XII Legislatura. Camera dei deputati, Servizio Studi, settembre 1994, p. 79.

UNIONE EUROPEA, Consiglio, 95/170/PESC: Decisione del Consiglio, del 12 maggio 1995, relativa all'azione comune, adottata dal Consiglio in base all'articolo J.3 del trattato sull'Unione Europea, relativa alle mine antiuomo, in Gazzetta Ufficiale delle Comunità europee, n. 115, 22 maggio 1995, edizione italiana.

UNIONE EUROPEA, Consiglio, Azione Comune del 1° ottobre 1996 adottata dal Consiglio in base all'art J.3 del trattato sull'Unione europea, relativa alle mine terrestri antiuomo (96/588/PESC), in Gazzetta Ufficiale delle Comunità europee, N. L 260, 12 ottobre 1996, edizione italiana

UNIONE EUROPEA, Parlamento, "Le mine terrestri e le armi laser accecanti", Risoluzione A4 - 119 del 29 giugno 1995, Rapporto Berents, in Terreri, F., Produzione, commercio ed uso delle mine terrestri. Il ruolo dell'Italia, Firenze, Comune di Firenze - Edizioni Comune Aperto, 1996, pp. 106-108.

UNIONE EUROPEA, Parlamento, "Le mine terrestri: un ostacolo micidiale allo sviluppo", Risoluzione A4 - 149 del 29 Giugno 1995, Rapporto Cunningham, in Terreri, F., Produzione, commercio ed uso delle mine terrestri. Il ruolo dell'Italia, Firenze, Comune di Firenze - Edizioni Comune Aperto, 1996, pp. 103-105.

UNITED NATIONS, United Nations Conference on Prohibition of Use of Certain Conventional Weapons - Final Act of the Conference, Extract from IRRC, January-February 1981, Geneva, ICRC, pp. 19-33.

UNITED NATIONS, "Convention on Prohibitions or Restrictions on the Use of Certain Conventional Weapons Which May Be Deemed to Be Excessively Injurious or to Have Indiscriminate Effects, Protocol on Prohibitions or Restrictions on the Use of Mines, Booby-Traps and Other Devices as Amended on 3 May 1996 (Protocol II as amended on 3 May 1996)", IRRC, No. 312, May -June 1996, pp. 369-386.

UNITED STATES SENATE, "Landmines - A Deadly Thread to Americans Abroad", Proceedings and Debates of the 104th Congress, First Session, vol. 141, No 177, Washington, November 9, 1995.





4. Articoli tecnici



ANDERSON, Kenneth, "Overview of the Problem of Anti-personnel Mines", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-21 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 13-17.

ASCHERIO, Alberto et al., "Death and Injuries Caused by Land Mines in Mozambique", The Lancet, Vol. 346, September 16, 1995, pp. 721-724.

BIDDLE, Stephen, KLARE, Julia., "Military Utility and the Control of Land Mines", UNIDIR Newsletter, No. 28/29, Dec. 1994/May 1995, pag. 22-24.

BLAGDEN, Patrick, "Summary of United Nations Demining", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 117-123.

BLAGDEN, Patrick, "Mine Clearance", UNIDIR Newsletter, No. 28/29, Dec. 1994/May 1995, pp. 20-22.

BLAGDEN, Patrick, "Landmines. New Technologies Needed", DHA News, Focus: Landmines, No. 15, July-August 1995, pp. 14-16.

BONSIGNORE, Ezio, "Non più mine - e poi?", Rivista italiana di difesa, giugno 1994.

CAUDERAY, Gérald, DOSWALD-BECK, Louise, "The Development of Anti-personnel Weapons", IRRC, No. 279, November-December 1990, pp. 565-576.

CAUDERAY, Gérald, "Anti-Personnel Mines", IRRC, No. 295, July-August 1993, pp. 273-287.

CHABASSE Philippe, "The Proliferation of Anti-personnel Landmines in Developing Countries: Considerable Damage in Human Terms and a Dramatically Insufficient Medico-social Response", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 85-95.

COUPLAND, Robin, KORVER, Adriaan, "Injuries From Antipersonnel Mines: The Experience of the ICRC", BMJ, vol. 303, 14 December 1991, pp. 1509-1512.

CRAIB, Alistair, "Mine Detection and Demining", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 147-152.

CRAIB, Alistair, "Mine Detection - The Military Necessity to Render Anti-personnel Mines Non Detectable", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, 1993, pp. 207-210.

EBLAGH, Kefayatullah, "Practical Demining in Afghanistan", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 153-173.

FOSS, Christofer, "The Trade in Mines - Manufacturers, Exporters and Importers", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 19-20.

GANDER, Terry, "The Mechanics of Anti-personnel Mines", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 97-102.

GANDER, Terry, "Mine Detection and Mine Clearance", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 175-178.

GANDER, Terry, "Anti-personnel Mine Warfare - An Outline", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 203-206.

GARACHON, Alain, "ICRC Rehabilitation Programmes on Behalf of War Desabled", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 81-83.

GOOSE, Steve, "Global Production and Trade in Landmines", in, Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 31-59.

GOOSE, Steve, "The Economics of Land Mines", UNIDIR Newletter, No. 28/29, Dec. 1994/May 1995, pp. 13-16..

GOWDEY, David, "The Land Mine Crisis: The Humanitarian Dimension", UNIDIR Newsletter, No. 28/29, Dec. 1994/May 1995, pp. 17-19.

GRAY, Robin, "Humanitarian Consequences of Mine Usage", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-21 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 63-68.

HALIWELL, Brian, MALIN, Lance, "Demining - An Operators View", in Symposium on Anti-Personnel mines, Montreux 21-21 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 133-145.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "Report on the Protection of War Victims Prepared by the ICRC, Geneva, June 1993 for the International Conference for the Protection of War Victims (Geneva, 30 August-September 1993)", IRRC, No. 296, September - October 1993, pp. 391-444.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "Legal and Medical Aspects of the Use of Anti-Personnel Mines", DHA News, Land Mines: Seeds of death across the globe, September/december 1993, pp. 17-20.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "Report of The ICRC for the Review Conference of the 1980 United Nations Convention on Prohibition or Restriction on the Use of Certain Conventional Weapons Which May Be Deemed to Be Excessively Injurious or To Have Indiscriminate Effects, February 1994", IRRC, No. 299, March-April 1994, pp. 123-158.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "Results of the Montreux Symposium on Anti-personnel Mines", IRRC, No. 299, March-April 1994, pp. 159-169.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "Symposium of Military Experts on the Military Utility of Anti-personnel Mines", IRRC, No. 299, March-April 1994, pp. 170-182.

JEFFERSON, Paul, "Technical Aspects of Anti-personnel Mines", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC 1993, pp. 103-110.

JEFFERSON, Paul, "An Overview of Demining, Including Mine Detection Equipment", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Geneva, ICRC, 1993, pp. 125-132.

McGRATH, Rae, STOVER, Eric, "Injuries From Land Mines", BMJ, vol. 303, 14 December 1991, p. 1492.

McGRATH, Rae, "The Reality of the Present Use of Mines by Military Forces", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 7-12.

MEDIA NATURA, "The Deadly Legacy: Report on Western Views on Land-mines and Ways of Restricting their Indiscriminate Use", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 271-283.

MONOD, Jean-Michel, "Mines and Humanitarian Activities", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 3-6.

PETRACCO, Ferruccio, "Anti-personnel Mines Production and Trading", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-21 April 1993, Report, Geneva, 1993, ICRC, pp. 21-29.

PRONK, Jan, "Land Mines and the Development Imperative", UNIDIR Newsletter, No. 28/29, Dec. 1994/May 1995, pp. 4-5.

ROLLO, N. Hamish, "The Military Use of Anti-personnel Mines", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-21 April 1993, Report, Geneva, ICRC, 1993, pp. 211-226.

STOVER, Eric et al., "Letter from Phnom Penh: The Medical and Social Consequences of Land Mines in Cambodia", JAMA, August 3, Vol. 272, No. 5, 1994, pp. 331-336.

WILLIAMS, Jody, "Social Consequences of Widespread Use of Landmines", in Symposium on Anti-personnel Mines, Montreux 21-23 April 1993, Geneva, ICRC, 1993, pp. 69-80



5. Altre fonti



ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI, "Lo sminamento", Rifugiati, n. 1, gennaio-marzo 1992, p. 12-15.

ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI, "La minaccia occulta", Rifugiati, supplemento al n. 4, settembre-ottobre 1994, p.13.

ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI, "Lo sminamento in Afghanistan", in I rifugiati nel mondo 1993. La sfida della protezione, Roma, ACNUR, 1994, p. 111.

ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI,. Secondo l'ACNUR i tempi sono maturi per la messa al bando delle mine, Comunicato stampa, 26 settembre 1995.

AMNESTY INTERNATIONAL, Rapporto Annuale 1995, Fiesole, Edizioni Cultura della Pace, 1995, (traduzione italiana di Amnesty International Report 1995, London, Amnesty International Publications, 1995)

ANSAH AYISI, Ruth, Mozambique: "Land-mines Will Kill And Maim For Years", in Children and Land Mines, UNICEF Features, Feature 2, 1995.

"Anti Personnel Mines, A Thread to the World", Address given by Mrs. Emma Bonino at the European Parliament, Bruxelles, 28 june 1995.

BASTA, Samir, JAFFRE', Françoise, "Les enfants premières victimes des mines anti-personnel", DHA News, Land Mines: Seeds of death across the globe, September/december 1993, pp. 13-16.

BELLAMY, Carol, "L'nterdiction totale des mines terrestres: ériger un bouclier de protection autour des enfants impliqués dans les conflits armés" in Supplemént de l'edition'ECHOnews n° 13, Decembre 1996.

BENVENUTI, Paolo, Croce Rossa Italiana, Fermare l'epidemia di mine terrestri, Dai negoziati all'azione, Comunicato e posizione della Croce Rossa Italiana in sintonia con la posizione del CICR, documento, Roma, novembre 1996, allegato a circolare RO/cg4/12/1996 del Comitato Centrale CRI, Servizio Affari Internazionali, protocollo n. 4304 del 12.12.1996.

BERENDT, Michael, "Cosecha cruenta: Las minas antipersonas" in La Uniòn Europea y Las Naciones Unidas, Luxemburgo, Oficina de Publicaciones Oficiales de las Comunidades Europeas, 1995, pp. 58-59.

BOUTROS-GHALI, Boutros, "Antipersonnel Land Mines: A Challenge for the International Community", UNIDIR Newsletter, No 28/29, Dec. 1994/May 1995, p. 3.

BOUTROS-GHALI, Boutros, "The Landmine Crisis, A Humanitarian Disaster", FA, Vol. 73, No.5, Sept-Oct. 1994, pp. 8-13

"Cambodge: Les sentinelles éternelles", Solidaire, No. 127, février 1995, pp. 26-27.

CAMPAGNA ITALIANA CONTRO LE MINE, Comunicato stampa. Conferenza Internazionale sullo sminamento (Ginevra 5-7 luglio 1995).

CAMPAGNA ITALIANA CONTRO LE MINE, Dichiarazione congiunta delle ONG in occasione della Conferenza Internazionale sullo sminamento (Ginevra 5-7 luglio 1995).

CARRA, Luca, "Chi sono gli assassini?", Emergency, n. 2, Maggio-Giugno 1995, p. 8.

CHABASSE, Philippe, RICHARDIER, Jean-Baptiste, "Interdiction des mines antipersonnel: La victoire est à portée de la main", HI, N. 46, Juillet-Aout-Septembre 1995, p. 2.

CHABASSE, Philippe, "Massacres en temps de paix", HI, N.46, Juillet-Aout-Septembre 1995, pp. 3-8.

COGHLAN, Denise, "Landmines: Sowing Death Reaping Profits", The Mustard Seed, No. 38, Fall 1994, pp. 3-7.

COMITATO ITALIANO PER L'UNICEF, "Mine, l'arma dei vigliacchi", in Bambini in guerra, Quaderni per l'educazione allo sviluppo, n. 3, Roma, UNICEF-Anicia, 1994, p. 13.

COMITATO ITALIANO PER L'UNICEF, "Le mine, una sfida per la pace", in Bambini in guerra, Quaderni per l'educazione allo sviluppo, n. 3, Roma, UNICEF-Anicia, 1994, pp. 34-40.

COMITE' INTERNATIONAL DE LA CROIX-ROUGE, "Appel du CICR à l'occasion de l'entrée en vigueur de La Convention sur l'interdiction ou la limitation de l'emploi de certaines armes classiques", RICR, N° 745, Janvier-Février 1984.

COMITE' INTERNATIONAL DE LA CROIX-ROUGE, Faits essentiéls. Mines terrestres: consequences humaines, Genève, ICRC, 20 avril 1993.

COMITE' INTERNATIONAL DE LA CROIX-ROUGE, Sommario, Le mine terrestri antiuomo - Sono poi davvero così utili? Uso ed efficacia delle mine antiuomo sul piano militare, realizzato su richiesta del Comitato Internazionale della Croce Rossa, Ginevra, marzo 1996, aggiornato al 20 agosto 1996, ciclostilato.

COMITE' INTERNATIONAL DE LA CROIX-ROUGE, La mina antiuomo: un'arma micidiale che va bandita. L'impegno del CICR., Conferenza del Dott. Cornelio Sommaruga, Presidente del Comitato internazionale della Croce Rossa, Società italiana per l'Organizzazione internazionale, Roma ,14 ottobre 1992, ciclostilato.

COUPLAND, Robin, Amputation for War Wounds, Geneva, ICRC, 1992.

CROCE ROSSA ITALIANA, "Mai più mine dall'Italia", Erasmo, n. 33, settembre-ottobre 1994, p. 5.

CROCE ROSSA ITALIANA, "Vienna: proibite le armi laser ma non bloccate le mine antiuomo", Erasmo, n. 40, novembre-dicembre 1995, pp. 24-25.

CROCE ROSSA ITALIANA, "Un corpo di monitoraggio per l'applicazione del DIU", Erasmo, n. 41, gennaio-febbraio 1996, pp. 12-13.

D'AURIA, Marco "Uccidi, mina uccidi. Quella morte made in Italy", Avvenimenti, n. 6, luglio 1994, pp. 24-28.

DENTICO, Nicoletta, "A Vienna nulla di fatto", Oscar Report 9, Novembre 1995, pp. 1-4.

DENTICO, Nicoletta, "Si, Le mine sono inumane. Vendiamole lo stesso", Avvenimenti, 8 novembre 1995, pp. 36-39.

DENTICO, Nicoletta, "Mine antipersona: Bandiamole!", Fogli di collegamento degli obiettori, n. 119/Gennaio 1996, pp. 10-13.

"Department of Humanitarian Affairs et les mines terrestres", DHA Rétrospective 1995, Genève, p. 5.

DEPARTMENT OF HUMANITARIAN AFFAIRS, "The United Nations Approach to Mine Clearance", DHA News, Land Mines: Seeds of death across the globe, September/December 1993, pp. 5-9.

DEPARTMENT OF HUMANITARIAN AFFAIRS, "Death Sleeps In The Earth", DHA News, Focus: Landmines, No. 15, July-August 1995, pp. 3-7.

DEPARTMENT OF HUMANITARIAN AFFAIRS, "Land Mines: International Meeting in Geneva Signal Stronger Stand", DHA News, Focus: Landmines, No. 15, July-August 1995, pp. 8-11.

DEPARTMENT OF HUMANITARIAN AFFAIRS, "Landmines: Demining The World: Will It Cost The Eearth?", DHA News, Focus: Landmines, No. 15, July-August 1995, pp. 17-20.

DEPARTMENT OF HUMANITARIAN AFFAIRS, "Landmines: Rewieving the 1980 Convention", DHA News, Focus: Landmines, No. 15, July-August 1995, p. 21.

DEPARTMENT OF HUMANITARIAN AFFAIRS, Land Mines, From Words to Action, DHA Issues in Focus Series: No. 3, September 1995.

ELIASSON, Jan, "The Land-Mine Plague", DHA News, Land Mines: Seeds of death across the globe, September/December 1993, p.3.

EMERGENCY, "Mine", Emergency, n. 1, Febbraio Marzo 1995, pp. 2-3

EMERGENCY, "Mine", Emergency, n. 2, Maggio Giugno 1995, p. 9.

EMERGENCY, "Mine", Emergency, n. 3, Ottobre Novembre 1995, pp. 8-10.

EMERGENCY, "Mine", Emergency, n. 4, Marzo Aprile 1996, pp. 14-19.

EMERGENCY, "Mine", Emergency, n. 5, Luglio Agosto 1966, pp. 10-15.

EMERGENCY, "Mine", Emergency, n. 6, Novembre Dicembre 1966, pp. 12-15.

EUROPEAN UNION, "Anti-personnel Mines, Declaration of 13 May 1996", the Courier, Africa-Caribbean-Pacific-European Union, no. 159, september-october 1996, News Round-up, p. IV.

FABRY, Laurence, "Imparare a convivere con le mine", Rifugiati, n. 3, luglio-settembre 1994, pp. 16-18.

FEDERATION INTERNATIONALE TERRE DES HOMMES, "Intervention orale presentée par la Federation internationale Terre des Hommes, Commission des Droits de l'Homme, Cinquantième session", Fèvrier 1994.

FOR HUMANITY'S FUTURE, "Memorandum Addressed to Permanent Representatives of UN Member States at Geneva and Respective Ministries of Foreign Affairs for the 'Technical' session at the UN Geneva, 15-19 January 1996 on the Review Conference of the 1980 Convention", Geneva, For Humanity's Future, 5 January 1996.

GUEST, Iain, "Cambogia, tutti a casa", Rifugiati, n. 2, aprile-giugno 1992, pp. 24-25.

HANDICAP INTERNATIONAL, "Mines Anti-Personnel: Les Faits", DHA News, Land Mines: Seeds of death across the globe, September December 1993, pp. 24-25.

HANDICAP INTERNATIONAL, "Campagne contre les mine antipersonnel", in Rapport Moral 1994, pp. 6-9.

HANDICAP INTERNATIONAL, "Landmines. Education Is An Important Link In Clearance Continuum", DHA News, Focus: Landmines, No. 15, July-August 1995, pp. 12-13.

HARTLEY, Jeremy, "Afghanistan: The Continuing Tragedy", in Children and Land Mines. UNICEF Features, Feature 1, 1995.

HAWKE Angela, "Landmines: A Scourge On Children" Children First! Landmines Special, Winter 1994, pp. 9-11.

HEHIR, J. Bryan, Landmines: A Political-Moral Assessment, Paper prepared for "Clearing the Fields: Solutions to the Landmine Crisis", Symposium, New York, April 29, 1994.

HERBY, Peter, Landmines, Laser Weapons and the 1980 Convention on Certain Conventional Weapons, Speaking Notes, Seminar for Instructors of International Humanitarian Law, Italian Red Cross, Desenzano del Garda, 30 November 1996.

HOAREAU, Jean-Paul, "Mines terrestres antipersonnel: un fléau invaincu", in DHA Rétrospective 1995, Gèneve, p. 44.

HUMAN RIGHTS WATCH ARMS PROJECT, "Daft Protocol Banning All Anti-Personnel Mines, Establishing Enforcement Mechanisms and Legal Responsibility for Mine Clearance, and Other Measures, May 16, 1994", in Hampson, F., The Long Shadow: Landmines and the Law of Armed Conflicts, Colchester, Human Rights Centre, University of Essex, 1995, Appendix 2

INTERNATIONAL CAMPAIGN TO BAN LANDMINES, Landmines Update, No. 11, 7-95.

INTERNATIONAL CAMPAIGN TO BAN LANDMINES, CCW News, Newsletter, Edition 6, Geneva, 13 October 1995.

INTERNATIONAL CAMPAIGN TO BAN LANDMINES, Landmines Update, No. 12, 12-95.

INTERNATIONAL CAMPAIGN TO BAN LANDMINES, CCW News, Newsletter, Edition 7, Geneva, 15 January 1996.

INTERNATIONAL CAMPAIGN TO BAN LANDMINES, CCW News, Newsletter, Edition 8, Geneva, 19 January 1996.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "ICRC Statement to Mark the Tenth Anniversary of the 1980 Convention on Prohibitions or Restrictions on the Use of Certain Conventional Weapons", IRRC, No. 279, November-December 1990, pp. 586-588.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "Convention on Prohibition or Restriction on the Use of Certain Conventional Weapons Which May Be Deemed to Be Excessively Injurious or To have Indiscriminate Effects - Statement of the ICRC to the General Assembly of the United Nations (20 October 1993) (48th session, 1993 - First Committee)", IRRC, No.298, January-February 1994, pp. 56-60.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "Mines- Introductory Statement by the ICRC to the Council of Delegates (Birmingham, 29-30 October 1993)", IRRC, No. 298, January-February 1994, pp. 61-66.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "Review Conference of the 1980 United Nations Convention on Prohibitions or Restrictions on The Use Of Certain Conventional Weapons (Vienna, 25 September-13 October 1995). The Issues. The ICRC's Position", IRRC, No. 307, July-August 1995, pp. 363-367.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, Landmines Must Be Stopped, The Worldwide Epidemic of Landmine Injuries, The ICRC's Health Oriented Approach, Geneva, ICRC, September 1995.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "ICRC Launches Media Campaign Against Anti-Personnel Mines, IRRC, No. 309, November-December 1995", pp. 667-668.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "The Vienna Review Conference: Success On Blinding Laser Weapons But Deadlock on Landmines", IRRC, No. 309, November-December 1995, pp. 672-677.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "Twenty-sixth International Conference of the Red Cross and Red Crescent, Geneva, 1995, Resolution 2, Protection of the Civilian Population in Period of Armed Conflict", IRRC, No. 310, January-February, 1996, pp. 60-67.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "Council of Delegates, Geneva, 1-2 December 1995, Resolution 10: Anti-personnel Landmines", IRRC, No. 310, January-February, 1996, p. 151.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "Geneva Conventions of 12 August 1949 and Additional Protocols of 8 June 1977, Ratifications, Accessions and Successions as at 31 December 1995, Established by the Center for Legal Documentation of the ICRC", IRRC, No. 311, March-April 1996, pp. 249-257.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, Towards a Global Ban on Anti-Personnel Mines, ICRC, 12.11.1996, documento presentato dal rappresentante dell'ICRC, P. Herby al II Seminario per Istruttori D.I.U. della Croce Rossa Italiana, "Problemi attuali di sviluppo e di attivazione del D.I.U.", Desenzano del Garda, 29/30 novembre - 1 dicembre 1996.

INTERNATIONAL COMMITTEE OF THE RED CROSS, "Convention sur l'interdiction ou la limitation de l'emploi de certaines armes classiques qui peuvent être considérées comme produisant des effets traumatiquas excessifs ou comme frappant sans discrimination. Genève, 10 octobre 1980. Liste par ordre croissant de date", Comunicazione facsimile n. DD/JUR/96/1290/PHE/JRO del 3 dicembre 1996, pp. 4-6.

INTERNATIONAL CONFERENCE ON LANDMINES, "The Human and Socio-Economic Impact of Landmines: Towards An International Ban, International Conference on Landmines Held In Phnom Penh - July 2nd-4th 1995, Final Statement", Landmines Update, International Campaign to Ban Landmines, 11, 7-95.

INTERNATIONAL FEDERATION OF RED CROSS AND RED CRESCENT SOCIETIES, "Anti-personnel Mines: 200 Million Disasters", WDR 1994, Geneva, IFRCRCS, 1995, pp. 59-72.

INTERNATIONAL FEDERATION OF RED CROSS AND RED CRESCENT SOCIETIES, Good News on Mines and Demobilisation, WDR 1995, Geneva, IFRCRCS, 1995, p. 73.

INTERNATIONAL FEDERATION TERRE DES HOMMES, Anti-personnel mines, Outlaws for the International Community, Geneva, IFTH, 1994.

INTERNATIONAL RED CROSS AND RED CRESCENT MOVEMENT, "The Scourge of Landmines: a Surgeon Speaks Out", Red Cross Red Crescent, Issue 2, 1994, pp. 20-21.

KOH, Edgar, "Cambogia, un paese minato", in Bambini in Guerra, Quaderni per l'educazione allo sviluppo, n. 3, maggio-giugno 1995, UNICEF - Anicia, pp. 63-64.

LEAHY, Patrick, "U.S. Leadership, the Key to Solving the Global Land-Mine Crisis", Discovery, No. 6, September 1995, pp. 32-36.

"Les Nations Unies et les mines terrestres", DHA Rétrospective 1995, Genève, DHA, 1996, p. 21

LUTHERAN WORLD FEDERATION, Department for World Service, "Landmines Undermine Development", Development Education Forum, Nr. 1, june 1994.

MAAT, Robert, "Land Mines: A Brother's Perspective", Discovery, No. 6, September 1995, pp. 17-19.

MAESTRI, Roberto, Applicazione del DIU nei conflitti armati, Documento di lavoro, VI Corso di Diritto Internazionale Umanitario per il personale della Croce Rossa Italiana, Jesolo, 2-11 luglio 1990.

"Mai più mine in Mozambico", Movimondo News, Supplemento al n. 1, Gennaio 1996.

MALHURET, Claude, "Report From Afghanistan", FA, Vol. 62, No. 2, Winter 83/84, pp. 426-435.

MELDRUM, Andrew, "Landmines: The Maiming Machines", Africa Report, May - June 1995, pp. 18-21.

MINES ADVISORY GROUP, Report on the Activities of Mines Advisory Group 1994/95, Cockermouth, MAG, 1995.

"Mines antipersonnel. La guerre des làches", Solidaire, No. 127, février 1995, pp. 22-24..

O'BRYON, Laurie, "Land Mines and Jesuits", Discovery, No. 6, September 1995, pp. 26-31.

PERSONNAZ, Damien, "Rwanda: War Lives On in Landmines", in Children and Land Mines, UNICEF Features, Feature 3, 1995.

RICCI, Roberto "I campi minati, una guerra da vigliacchi", Piccolo Pianeta, febbraio 1994, pp. 12-14.

RUEL, Susan, "The Scourge of Land Mines", DHA News, Land Mines: Seeds of death across the globe, September/December 1993, pp. 11-12.

RYLE, John., "The Invisible Enemy", The New Yorker, November 29, 1993, pp. 120-128.

SIMON, Pascal, "La rèvolte des rèeducateurs face à la guerre des laches. Handicap International contre les mines anti-personnel", DHA News, Land Mines: Seeds of death across the globe, september/december 1993, pp. 21-23.

SORMIN, BRUCE Linda, "Laos: Young Victims of an Old War", in Children and Land Mines, UNICEF Features, Feature 4, 1995.

TERRERI, Francesco, "Industrie italiane da mina", Notizie Verdi, n. 5, 12 marzo 1994, p.14.

TERRERI, Francesco, "Le mine nel mondo", Oscar Report 9, Novembre 1995, pp. 5-8.

TERRERI, Francesco, Produzione, commercio ed uso delle mine terrestri. Il ruolo dell'Italia, Firenze, Comune di Firenze - Edizioni Comune Aperto, 1996.

"Une Convention à rèviser", Solidaire, No. 127, février 1995, p. 25.

UNITED KINGDOM COMMITTEE FOR UNICEF, "Landmines: A Call for Action", Children First! Landmines Special, Winter 1994, pp. 12-13.

UNITED KINGDOM WORKING GROUP ON LANDMINES, Comprehensive Information Pack, Ciclostilato, 1994.

UNITED KINGDOM WORKING GROUP ON LANDMINES, Update Sheet 2/3, April 1995.

UNITED KINGDOM WORKING GROUP ON LANDMINES, Report On the First Review Conference of the 1980 U.N. Inhumane Weapons Conventions 25 september - 13 October 1995, Vienna, 27 october 1995.

UNITED KINGDOM WORKING GROUP ON LANDMINES, Update Sheet 4,- November 1995.

UNITED KINGDOM WORKING GROUP ON LANDMINES, UK Working Group on Landmines Report on the Resumed Review Conference of the 1980 UN Inhumane Weapons Convention, 15-19 January 1996, Geneva.

UNITED KINGDOM WORKING GROUP ON LANDMINES, Landmines Information Sheets, Updated March 1996.

UNITED KINGDOM WORKING GROUP ON LANDMINES, Report on the Review Conference on the 1980 UN Inhumane Weapons Convention - Final session held in Geneva from 22 april to 3 May 1996, 10 may 1996.

UNITED KINGDOM WORKING GROUP ON LANDMINES, Update Sheet 5, June 1996.

UNITED NATIONS CHILDREN'S FUND, "A Bleak Future for Children", in Children and Land Mines, UNICEF, working paper, 1995.

UNITED NATIONS CHILDREN'S FUND, "Land Mines: a Universal Crisis", in Children and Land Mines, UNICEF, working paper, 1995.

UNITED NATIONS CHILDREN'S FUND, "Towards a Total Ban With the Help of UNICEF National Committees", in Children and Land Mines, UNICEF, working paper, 1995.

UNITED NATIONS CHILDREN'S FUND, "Unicef and Land-Mines", in Children and Land Mines, UNICEF, working paper, 1995.

UNITED NATIONS HIGH COMMISSIONER FOR REFUGEES, "UNHCR Plans Boycott Of Mine Producers", the Courier-Africa-Caribbean-Pacific-European Union, No. 153, september-october 1995, p. V.

UNITED STATES CATHOLIC CONFERENCE, "Banning Landmines: An Urgent Task", Discovery, No. 6, September 1995, pp. 36-38.

WEBSTER, Donovan, "It's the Little Bombs That Kill You", The New York Times Magazine, January 23, 1994, pp. 27-34.

WEBSTER, Donovan, "The Soldiers Moved On. The War Moved On. The Bombs Stayed", the Smithsonian, February 1994, pp. 26-37.

WIEBE, Virgil, "Cluster Weapons Are Mines Too", CCW News, Newsletter, Edition 6, Geneva, 13 October 1995, p. 4.

WILCOX, Angela "El Salvador, terra minata", in Bambini in Guerra, Quaderni per l'educazione allo sviluppo, n. 3, maggio-giugno 1995, Roma, UNICEF-Anicia, pp. 66-68.

WILCOX, Angela, "Reclaiming Land and Lives", Children First! Landmines Special, Winter 1994, p. 14.

WILLIAMS, Jody, "Landmines And Measures To Eliminate Them", IRRC, No. 307, July-August 1995, pp. 375-390.

WILLIAMS, Jody, "The International Campaign to Ban Land Mines", Discovery, No. 6, September 1995, pp. 19-26.

WILLIAMS, Jody, Assessment of Prospects of the CCW Review Conference, 31 October 1995.

ZOCCHI, Alberto. "La guerra dei vigliacchi", Notizie Verdi, n.5, 12 marzo 1994, pp. 11-13.



6. Articoli, tratti dalla stampa nazionale, raccolti in:



REPUBBLICA ITALIANA, Camera dei Deputati, Il problema delle mine antiuomo, Documentazioni e ricerche, Camera dei deputati, Servizio Studi, n. 30, XII Legislatura - settembre 1994:



"A caccia di 'farfalle' in Afghanistan", intervista con Sayed Aqa, direttore della Mine Clearance Plannig Agency, Islamabad, da Mani Tese, giugno 1994, alle pp. 178-179.

ARDESI, Luciano, "Mine: la guerra più lunga", da Amici dei lebbrosi, marzo 1994, alle pp. 135-138

ASKIN, Steve, "Mine in Africa - Un affare lucroso e mortale", da Nigrizia, aprile 1994, alle pp. 140-143

ASKIN, Steve, "Scene da un eccidio", da Nigrizia, aprile 1994, alle pp. 152-155.

ASKIN, Steve, TERRERI Francesco, "Strage pianificata", da Nigrizia, aprile 1994, alla p. 139

CALOGERO, Francesco, "Vigliacchi made in Italy", da Sapere, febbraio 1994, alle pp. 133-134.

CUCCHINI, Roberto, "Campagna contro le mine italiane", da Missione oggi, maggio 1994, alle pp. 159-161.

DENTICO, Nicoletta, "Dossier mine - la guerra dei vigliacchi", da Oscar Report 5, Supplemento a IRES News, n. 21, dicembre 1993, alle pp. 123-131

DENTICO, Nicoletta, "Mine, gli assassini invisibili", da Manitese, giugno 1994, alle pp. 175-177.

TERRERI, Francesco, "I mercati dell'Italia, Santi, poeti, navigatori... ed esportatori", Dossier mine, da Nigrizia, aprile 1994, alle pp. 144-151.

ZUCCHETTI, Maurizio, L'export italiano di armi ed il caso Valsella, da Greenpeace, dicembre 1993, alle pp. 95-122.





7. Interventi e relazioni presentate al II Seminario di Aggiornamento per Istruttori D.I.U. della Croce Rossa Italiana, "Problemi attuali di sviluppo e attivazione del D.I.U.", Villa Maria - Desenzano del Garda (BS), 29/30 novembre - 1 dicembre 1996:



BENVENUTI, Paolo, "Il Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa dopo la XXVI Conferenza Internazionale"

BLAIS, Giorgio, "Operazione di peace-keeping e D.I.U."

GARINO, Vittorio, "La repressione dei crimini di guerra e contro l'umanità da parte delle giurisdizioni statali"

GIOIA, Andrea, "I conflitti interni: definizioni e tipologia"

GRANDI, Bruno, "Il peace-keeping delle Nazioni Unite"

GREPPI, Edoardo, "I tribunali penali internazionali"

HERBY, Peter, "La Convenzione del 1980 sulle armi convenzionali e il Protocollo sulle mine antiuomo"

RINOLDI, Dino, "Le nozioni di crimini di guerra e crimini contro l'umanità"

 
Clicca sull'icona per scaricare la versione integrale

1.3 MB